CONTINUA LA KERMESSE DEDICATA ALL’ARTIGIANATO
TRENTINO D’ECCELLENZA: TERZA GIORNATA DEDICATA
ALLA CULTURA CON IL CONVEGNO SULL’EFFICIENZA
ENERGETICA.

COMUNICATO STAMPA - Rovereto, 6 settembre 2008


Evento clou della giornata, il convegno dal titolo “Efficienza energetica: chimera
o grande opportunità di sviluppo sostenibile?”
, questa mattina alle ore 10.00
presso il Museo Civico. Ospite straordinario e assoluto protagonista dell’incontro,
Mario Tozzi, noto giornalista e conduttore televisivo di Rai3. Benvenuto da parte
dell’Assessore alle finanze, industria e artigianato, lavoro e rapporti con le aziende
partecipate del Comune di Rovereto, Paolo Farinati, al quale sono seguiti gli
interventi di Paolo Battocchi, Presidente di Trentino Servizi, di Gianni Lazzari,
Amministratore Delegato di Habitech, Antonio Miotello, Direttore del Laboratorio
IdEA (Idrogeno, Energia, Ambiente) del Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento
e di Mario Eccli, consigliere delegato della E.S.Co. BIM del Chiese. Si è parlato
di fonti rinnovabili di energia, di nuove tecnologie e nuove sperimentazioni,
di opportunità di sviluppo; sono state portate delle esperienze locali, come quella
di Trentino Servizi, del Distretto Tecnologico Habitech e della Esco del BIM del Chiese.
Ci ha pensato Mario Tozzi con i suoi interventi - che andavano ad intercalare quelli
degli altri relatori - , a portare la riflessione in ambiti internazionali e mondiali,
fornendo un panorama e una visione d’insieme sullo stato dell’arte ed il futuro
dell’energia del nostro pianeta.

Ma Artingegna 2008 continua. Gli appuntamenti di questa sera e di domani.
Questa sera, alle ore 21.00, presso il Piazzale Ex Bimac, l’intrattenimento è all’insegna
della comicità di Loredana Cont. Ha incantato la voce di Elisa Amistadi nel concerto
di ieri sera che, sconfiggendo anche la pioggia, ha decretato il rinnovato successo
del secondo dei grandi eventi proposti per le serate di Aringegna 2008.

Domani mattina, con ritrovo alle ore 10.00 presso lo stand n°37 di CEii Trentino
in piazza Malfatti, parte la caccia al tesoro per le vie del centro storico alla ricerca
delle botteghe artigiane d’eccellenza. Grandi e piccini potranno misurarsi in una caccia
all’artigiano di qualità. Presso lo stand di CEii Trentino verrà consegnata una mappa
che permetterà di scovare le botteghe artigiane eccellenti del centro storico
di Rovereto. A tutti coloro che completeranno il percorso verrà consegnato
un fantastico premio.

Per gli amanti della storia, anche domani, domenica, dalle ore 9.00 alle ore 12.00,
dalle ore 14.00 alle ore 17.00, sono in programma le visite guidate alla
Mostra “L’industrializzazione a Rovereto: scelte municipali del secondo
dopoguerra”
presso la Biblioteca Civica di Corso Bettini, un viaggio particolarmente
interessante attraverso l’evoluzione dell’industria roveretana dal 1948 al 1970.

Per provare l’emozione di entrare in una bottega artigiana e di condividere i segreti
di una lavorazione dal vivo, sono organizzate delle visite guidate alla scoperta dei
laboratori delle botteghe artigiane
del centro storico di Rovereto in collaborazione
con l’APT di Rovereto e Vallagarina, dalle ore 10.00 alle 14.00.

Continua l’animazione dedicata ai più piccoli dalle ore 15.00 alle 23.00
in via Roma, con laboratori creativi guidati dal Gruppo Scout CNGEI di Rovereto.
Alle 15.30 la creatività dei bambini sarà guidata dall’artista trentino delle “formichine”
Fabio Vettori.

Imperdibile un passaggio per via della Terra, dove vengono realizzate
delle lavorazioni artigianali dal vivo in botteghe all’aperto dove gli artigiani
lavorano il ferro, il rame e i metalli preziosi e i momenti musicali a cura della Scuola
Musicale Jan Novàk.

Lasciatevi tentare dalle insolite proposte che gli artigiani del gusto vi proporranno
durante gli incontri di degustazione: sfiziosi formaggi accarezzati da soffici
mostarde si affiancano ai piaceri della carne e del vino, golose tentazioni saranno
inebriate dai preziosi distillati e dal sidro, tutti i piaceri del Trentino, dalle bollicine
al salmerino. Partecipazione gratuita previa prenotazione e salvo disponibilità di posti,
alle ore 15.30, 17.00, 18.00 e 19.00. Prenotazioni presso lo stand n. 37 CEii Trentino
in Piazza Malfatti.

Su Artingegna 2008 calerà il sipario domani sera alle ore 21.00, con lo straordinario
concerto di Enzo Avitabile e i Bottari di Portico.

L’appuntamento è per Artingegna 2010!




ARTINGEGNA 2008 PARTE CON IL BOTTO. GRANDE SUCCESSO
PER LA GIORNATA DI APERTURA DELLA MOSTRA.

COMUNICATO STAMPA - Rovereto, 5 settembre 2008


Taglio del nastro per Artingegna 2008 all’insegna del successo. Inaugurazione
alle 16.00 davanti ad una platea delle grandi occasioni. A tenere a battesimo
l’evento, sfila una parata di autorità cittadine e provinciali. Intervengono tra
queste, il sindaco di Rovereto Guglielmo Valduga, il Presidente Comprensoriale
dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese di Rovereto, Andrea Benoni,
il Presidente del Comitato organizzatore, nonché Presidente di Ceii Trentino che
ha organizzato Artingegna 2008, Ilos Parisi, e quindi l’assessore provinciale Franco
Panizza
e il Presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia
di Trento Dario Denicolò. Ha concluso il Presidente della Provincia di Trento,
Lorenzo Dellai.

Parte quindi questa edizione 2008 della Mostra provinciale dell’Artigianato, inserita
in un centro storico vestito a festa, con l’eleganza di un monocolore arancione
che guida il visitatore nel circuito espositivo, tra le vie splendide del cuore cittadino,
gli avvolti, i palazzi. In esposizione c’è l’eccellenza del prodotto artigianale trentino.
Sorpresa per gli artigiani trentini che sono accolti in nuove strutture espositive,
moderne, innovative, dal design elegante che ben si sposano con le bellezze storico
artistiche della città. Ciò contribuisce a rafforzare il messaggio proprio della
manifestazione: l’artigiano trentino è ben lontano da quell’immaginario comune
che lo vuole rinchiuso in buie e polverose botteghe. Ne esce infatti, un ritratto di
un artigianato al passo con i tempi, giovane, innovativo ma soprattutto eccellente,
di qualità. L’organizzatore, CEii Trentino, ha raccolto una grande sfida, proiettare
la storica Mostra provinciale dell’Artigianato di Rovereto nel futuro, nel futuro
dell’artigianato trentino e della città di Rovereto che ospita per tradizione l’evento.

Ma Artingegna 2008 non è solo artigianato, è cultura, è arte, è intrattenimento.
Un primo assaggio lo abbiamo avuto in occasione dell’inaugurazione. A fare
da coreografia all’evento d’apertura, un’affascinante presenza di modelle in abiti
e acconciature che richiamavano la femminilità degli anni ’20 e ’30. È stato l’esplicito
invito al primo evento serale promosso da un gruppo di acconciatrici e sarte
artigiane
, dedicato ad un viaggio attraverso l’evoluzione delle acconciature e
alla moda femminili dagli anni ’20 e ’30 fino ad oggi. Questa sera l’appuntamentoè
alle ore 21.00 in via Tartarotti con lo spettacolo “I mitici anni ’60: Grease, danza,
musica, moda e capelli”. Tecnomade di Rovereto realizza gli abiti, mentre il balletto
ispirato a “Grease” è eseguito dagli alunni del Liceo Classico “G. Prati” di Trento,
momenti di ballo e danza ispirati a questo periodo che fa ancora sognare, sono curati
da Elisa Colla di Artea per “Scuola di ballo Ideal Dance” di Brancolino.
Grande successo anche per il primo dei quattro grandi eventi serali presso il Piazzale
Ex Bimac, il concerto del gruppo cubano Haban’Ahora che ha coinvolto e stregato
i numerossimi presenti con uno straordinario ritmo di altre latitudini.

Altri appuntamenti imperdibili.
Per gli amanti della storia, da oggi fino a domenica, dalle ore 9.00 alle ore 12.00,
dalle ore 14.00 alle ore 17.00, sono in programma le visite guidate alla Mostra
“L’industrializzazione a Rovereto: scelte municipali del secondo
dopoguerra”
presso la Biblioteca Civica di Corso Bettini, un viaggio particolarmente
interessante attraverso l’evoluzione dell’industria roveretana dal 1948 al 1970.
Per provare l’emozione di entrare in una bottega artigiana e di condividere i segreti
di una lavorazione dal vivo, sono organizzate delle visite guidate alla scoperta
dei laboratori delle botteghe artigiane
del centro storico di Rovereto in
collaborazione con l’APT di Rovereto e Vallagarina, da oggi fino a domenica dalle ore
10.00 alle 14.00. Continua l’animazione dedicata ai più piccoli dalle ore 15.00
alle 23.00 in via Roma, con laboratori creativi guidati dal Gruppo Scout CNGEI di
Rovereto. Imperdibile un passaggio per via della Terra, dove vengono realizzate delle
lavorazioni artigianali dal vivo in botteghe all’aperto dove gli artigiani lavorano
il ferro, il rame e i metalli preziosi e i momenti musicali a cura della Scuola Musicale
Jan Novàk. C’è grande attesa per il concerto della cantautrice trentina Elisa
Amistadi
, in programma questa sera alle 21.00 presso il piazzale “Ex Bimac”.



SI ACCENDONO I RIFLETTORI SU ARTINGEGNA 2008,
LA MOSTRA PROVINCIALE DELL’ARTIGIANATO
PER ECCELLENZA

COMUNICATO STAMPA - Rovereto, 4 settembre 2008


Da qualche giorno il centro storico di Rovereto è in fermento. Gran parte della città
è coinvolta nei preparativi del più grande evento provinciale legato all’artigianato:
la Mostra provinciale dell’Artigianato, presentata per questa edizione 2008 con un
nome nuovo, Artingegna.

Alle 16.00 di oggi, giovedì 4 settembre, l’inaugurazione della manifestazione.
Davanti alla platea delle grandi occasioni, nel cuore della mostra, sfilano le autorità
che tengono a battesimo Artingegna 2008. Il sindaco di Rovereto Guglielmo Valduga,
il Presidente Comprensoriale dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese di Rovereto,
Andrea Benoni, il Presidente del Comitato organizzatore, nonché Presidente di Ceii
Trentino, Ilos Parisi, e quindi gli assessori provinciali Franco Panizza e Tiziano Mellarini,
il Presidente dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
Dario Denicolò. Conclude il Presidente della Provincia di Trento, Lorenzo Dellai.

Quella raccolta da CEii Trentino nell’ambito dell’organizzazione, era una grande sfida:
proiettare la storica Mostra provinciale dell’Artigianato di Rovereto nel futuro,
nel futuro dell’artigianato trentino e della città di Rovereto che ospita per tradizione
l’evento. L’obiettivo era quello di proporre questa manifestazione caratterizzandola da
novità significative rispetto al passato, realizzando un momento di cambiamento
che non doveva essere visto come un taglio netto di quanto è stato, bensì, un
investimento e una valorizzazione dell’eredità della storica Mostra. Il primo passo
dell’organizzatore è stato quello di pensare agli artigiani trentini ma allo stesso modo,
alla città di Rovereto. Infatti, la filosofia che ha ispirato e che caratterizzerà
quest’edizione 2008, parte da una consapevolezza del valore di un centro storico,
cuore pulsante della città e cuore storico della manifestazione e da un preciso intento
di amalgamarsi con esso con uno sforzo progettuale che garantisca il rispetto della sua
identità e della sua immagine.

Questo trova la sua concretizzazione in primo luogo, nelle nuove strutture espositive,
dedicate al centro storico, oltre che agli artigiani. Frutto di mesi di studi, di
lavorazioni artigianali, sono un concreto benvenuto ai protagonisti della mostra,
gli artigiani trentini, ma anche alla città che li ospita che, grazie anche al lavoro
di comunicazione e di immagine studiato per l’evento, si presenta in questi giorni, in
una straordinaria veste di festa, di colori, di luci, che la rende ancora più affascinante.
Una vetrina prestigiosa per l’artigianato trentino d’eccellenza:
117 le aziende artigiane espositrici, di cui 19 della produzione alimentare,
26 dell’artigianato artistico, 27 della produzione, 8 dei servizi e 37 aziende
artigiane già insediate nel centro storico
.
Inoltre, sono presenti in mostra, istituti scolatici e centri di formazione professionale,
un ospite straniero, la provincia russa di Ivanòvo, enti e ospiti istituzionali della
Provincia e i partner della manifestazione. Lungo il percorso espositivo che tocca
via Tartarotti, via Roma, via della Terra, via Portici e via Mercerie,
le piazze Damiano Chiesa, Erbe, Malfatti e Suffragio
, sono in mostra tutti i
settori dell’artigianato trentino, dalla produzione di abbigliamento, serramentistica,
pavimenti e arredamento, ai servizi, dall’artigianato artistico con lavorazioni della
ceramica, del legno, dei materiali preziosi, del vetro, della carta, del ferro e del rame,
alle produzioni alimentari artigianali.

Ma Artingegna 2008 non è solo artigianato, è cultura, è arte, è intrattenimento.
Un ricco calendario di appuntamenti dedicati alle famiglie, ai più piccoli, agli amanti
della storia, dell’arte, della cultura, della musica e del gusto. Già dal pomeriggio e in
serata i primi eventi. In via della Terra, le lavorazioni artigianali dal vivo,
botteghe all’aperto dove gli artigiani lavorano il ferro, il rame e i metalli preziosi e i
momenti musicali a cura della Scuola Musicale Jan Novàk. Alle ore 18.00, presso la
Sala Comunale Baldessari in via Portici, in occasione dell’inaugurazione della Mostra
“Regina Philippona Disertori”
è stata sperimentata l’audioguida “My Show”
adottata dal Museo Civico di Rovereto. Parte l’animazione per bambini a cura del
Gruppo Scout CNGEI di Rovereto che sarà presente tutti i giorni della manifestazione
e il primo degli appuntamenti “spettacolo” dedicati ad un viaggio nelle
acconciature
e nella moda femminili realizzato da un gruppo di acconciatrici e di
sarte artigiane. In serata, nel piazzale “Ex Bimac”, uno spettacolo del Gruppo Cubano
Haban’Ahora
ha acceso il primo dei quattro grandi eventi serali dedicati allo
spettacolo e all’intrattenimento.

Per domani, il calendario prevede le visite guidate
alla Mostra “L’industrializzazione a Rovereto: scelte municipali del secondo
dopoguerra”
presso la Biblioteca Civica di Corso Bettini, un viaggio particolarmente
interessante, imperdibile per gli amanti della storia, attraverso l’evoluzione
dell’industria roveretana dal 1948 al 1970. Visite guidate anche alla scoperta
dei laboratori delle botteghe artigiane del centro storico di Rovereto in collaborazione
con l’APT di Rovereto e Vallagarina. In occasione di Artingegna infatti, il visitatore ha
la possibilità di entrare in una bottega artigiana e vivere l’emozione di una lavorazione
dal vivo, provare ad essere Artigiano anche solo per un’ora.

L’innovazione è di scena al Museo Civico di Rovereto che presenta alcune tecnologie
che interagiscono con il mondo dell’artigianato. Alle ore 11.00, la presentazione
ufficiale di un progetto caratterizzato da una tecnologia che permette di immagazzinare
su un palmare i dati relativi a quadri o altre opere d’arte e poi leggerle in seguito:
“Sperimentarea.TV: la web TV della scienza”. Continuano gli appuntamenti
dedicati al viaggio nelle acconciature e nella moda femminili a cura delle acconciatrici
e delle sarte: “I mitici anni ’60: Grease, danza, musica, moda e capelli” è il
titolo dello spettacolo proposto con balletti realizzati dagli alunni del Liceo Classico Prati
di Trento e dalla scuola di ballo Ideal Dance di Brancolino. Domani sera, la seconda
giornata di mostra terminerà al piazzale Ex Bimac con il concerto della cantautrice
trentina Elisa Amistadi.




ARTINGEGNA 2008
LA MOSTRA DELL’ARTIGIANATO PER ECCELLENZA


Dal 4 al 7 settembre prossimi, nel centro storico di Rovereto, vivrà ARTINGEGNA
2008, la Mostra provinciale dell’Artigianato. Se l’edizione del 2006 ha avuto
il merito di far rinascere, dopo quindici anni, un evento storico rimasto comunque nella
mente e nel cuore dei roveretani, la manifestazione, proprio grazie alle sue profonde
radici e al suo immutato valore, ha trovato la capacità di rinnovarsi e di proporsi con
un’immagine diversa. L’intenzione dell’organizzatore, CEii Trentino (il Consorzio nato
su impulso dell’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia e di cui
il Comune di Rovereto è socio) è quella di proporre una manifestazione caratterizzata
da novità significative rispetto al passato, realizzando questo momento di
cambiamento non come taglio netto di quanto è stato, ma come un necessario atto
di rinnovamento nel solco della promozione dell’Artigianato trentino. L’obiettivo infatti,
è quello di investire un patrimonio di arte, storia, tradizioni e di innovazione, facendo
emergere la qualità e l’eccellenza delle produzioni artigianali trentine e realizzando
un’occasione di rilievo che le sappia valorizzare.

Il rinnovamento ha la sua sorgente nel cambio radicale della denominazione stessa
dell’evento. ARTINGEGNA è un connubio tra elementi vitali dell’artigianato, “arte”
e “ingegno”, due ingredienti virtuosi di un prodotto d’eccellenza. È anche una
corrispondenza tra “Artigiano”, colui che esercita un’arte e “ingegno”, un elemento
caratterizzante di chi ancora oggi apprende quest’arte e la tramanda alle nuove
generazioni. La novità è legata anche alla biennalità della manifestazione e
alla scelta di incardinare l’evento su una tematica che faccia da “filo conduttore”, che
per questa prima edizione non poteva non essere che l’Eccellenza, ovvero il futuro.

Questi i numeri: 117 aziende artigiane espositrici, di cui 19 della produzione
alimentare, 26 dell’artigianato artistico, 27 della produzione, 8 dei servizi
e 37 aziende artigiane già insediate nel centro storico
. Il circuito espositivo
ricalcherà quello tradizionale: il percorso riguarderà via Tartarotti, via Roma,
via Rialto, via della Terra, via Portici e via Mercerie
, con l’estensione alle vie
confinanti dove hanno sedi attività artigiane. Le piazze coinvolte riguarderanno
piazza Damiano Chiesa, piazza Erbe, piazza Malfatti e piazza Suffragio
.
Altri numeri: presenti, 2 scuole professionali e 1 istituto scolastico, 1 ospite
straniero, 7 istituzioni, 3 partner, 5 ospiti istituzionali
.

La volontà di rinnovare un evento di forte tradizione come la Mostra provinciale
dell’Artigianato, non poteva che trovare concretizzazione nelle strutture espositive.
Sono stati realizzati quindi dei nuovi stand dal design assolutamente innovativo
e accattivante, costruiti in maniera completamente artigianale, che ospiteranno gli
artigiani espositori di via Tartarotti, Piazza Erbe e Piazza Malfatti. A queste nuove
strutture si affiancheranno delle tensostrutture tradizionali che verranno installate
nelle piazze Damiano Chiesa e Suffragio.

Oltre agli artigiani espositori, è prevista la presenza di quattro artigiani che, in una
sorta di bottega all’aperto in via della Terra, daranno dimostrazione di particolari
lavorazioni artigianali come il ferro battuto, il rame e la lavorazione dei preziosi.
Da giovedì a domenica, Via della Terra dalle ore 16.00 alle ore 22.00.

Sempre in tema di dimostrazioni dal vivo, la donna è protagonista di creazioni
e dimostrazioni artigianali realizzate da un gruppo di acconciatrici e sarte. L’Eccellenza
non è un gioco, non è un caso, è ricerca, lavoro, arte. Questa è la filosofia che sta
alla base di una collaborazione che ben si può definire “artistica”, quella di un gruppo
di amiche e di colleghe acconciatrici che con la collaborazione di alcune sarte,
hanno ideato, sotto forma di spettacolo, la loro partecipazione ad Artingegna 2008.
L’obiettivo è quello di promuovere le loro creazioni dal punto di vista artistico più
che commerciale. L’evento proposto è incardinato su tutti i quattro giorni della
manifestazione e ha come protagonista la donna in una sorta di viaggio
attraverso l’evoluzione delle acconciature femminili
dagli anni ’20 e ’30 fino
ad oggi. Ma vediamo meglio nel dettaglio il programma.

Si parte giovedì sera con “Un tuffo nel passato, anni ’20’/’30, ‘Charleston’: la
donna, le acconciature, evoluzioni di stili e forme”
. Dalle ore 21 alle ore 22.00,
presso lo spazio dedicato in Via Tartarotti, ex scuole elementari (sede della segreteria
di Artingegna), verranno presentate delle acconciature abbinate ad abiti dedicati alla
donna di quest’epoca, caratterizzata da grande fermento e vivacità. È il periodo della
musica jazz e del charleston, del Surrealismo e l’Art Déco. Protagonista un taglio
di capelli “alla maschietta” e apparentemente all’acconciatura si attribuiva minore
importanza delle mode precedenti, questa moda rappresentava una donna
all’avanguardia, indipendente e irriverente. Gli abiti dello spettacolo sono realizzati
da “L’Atelier” di Marta Dossi di Rovereto, da “Sartoria Rivablanca” di Cles e da “Atelier
New Style Luisa” di Cles. Le acconciature sono create da “Salone Silvana” di Volano,
“Salone Ornella” di Borgo Sacco, “Salone Enrica” di Riva del Garda, “Salone Viviana”,
“Salone Hair Rosa” e “Salone Lady 2000” di Rovereto. I balli sono eseguiti dalla
“Scuola di ballo Ideal Dance” di Brancolino.

Venerdì sera, sempre alla stessa ora, sono di scena “I mitici anni ’60: Grease,
danza, musica, moda e capelli”
. Tecnomade di Rovereto realizza gli abiti, mentre
il balletto ispirato a “Grease” è eseguito dagli alunni del Liceo Classico “G. Prati”
di Trento sotto la guida della Prof.ssa Emanuela Frisanco; momenti di ballo e danza
ispirati a questo periodo che fa ancora sognare, sono curati da Elisa Colla di Artea
per “Scuola di ballo Ideal Dance” di Brancolino.

Sabato sera, dalle 19.30 alle 21.30, dimostrazioni e presentazioni dal titolo “Art-in
testa: suoni, musiche, moda in bianco e nero”
esaltano la modernità dei giorni
nostri. Le acconciature sono realizzate dalle alunne del 4° anno 2007/2008 del Centro
Formazione Professionale Opera Armida Barelli di Rovereto sotto la direzione della
coordinatrice del Corso Maria Rosa Casari e da ex alunne che sono attualmente già
collaboratrici di saloni d’acconciatura.

La domenica è dedicata ai bambini, e quindi al futuro. Dalle ore 16.30 alle 17.30,
il programma prevede dei momenti musicali offerti dal Gruppo d’Archi Versus -
Associazione Altra Musica di Brentonico sotto la direzione artistica del Maestro Zoran
Milenkovic e dell’assistente Maria Carla Mihelcic. Oltre alla musica si esibiranno
nel ballo alcune coppie di bambini della “Scuola di ballo Ideal Dance” di Brancolino.
I bambini saranno anche protagonisti di una sfilata di moda dedicata ai grembiuli
scolastici, capo d’abbigliamento ritornato in auge proprio da questa stagione, ed da
capi in lana cotta realizzati dalla Tecnomade di Rovereto. Gli eventi sono presentati
da Claudia Perottoni.

Ad Artingegna 2008, è presente il gruppo Donne Impresa dell’Associazione
Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento
, movimento appartenente
a Confartigianato nazionale, che si propone di dare spazio e voce alle oltre 4.000
imprenditrici artigiane della Provincia di Trento e che annovera tra i suoi obiettivi
principali, il favorire lo sviluppo dell’imprenditoria femminile, la valorizzazione
della donna imprenditrice e il promuovere la presenza della donna nell’artigianato.
Il gruppo Donne Impresa ha inteso cogliere l’occasione del più importante evento
dedicato all’Artigianato per farsi conoscere e promuovere la propria attività di gruppo.
E lo fa nel proprio stand istituzionale (n. 2 di Via Tartarotti) dove è possibile
visionare materiale informativo ma soprattutto incontrare le imprenditrici artigiane
e realizzare con loro dei momenti di scambio d’esperienza e di conoscenza, nei
seguenti orari: giovedì dalle ore 16.00 alle 23.00, venerdì dalle ore 10.00 alle 12.00
e dalle ore 16.00 alle 23.00, sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 23.00.

È previsto inoltre un momento informale d’incontro, di conoscenza e di scambio
al quale tutte le donne interessate al mondo dell’imprenditoria femminile o alle
problematiche in genere che riguardano la donna, sono invitate e possono partecipare.
L’appuntamento è per domenica 7 settembre, alle ore 17.30 dopo la sfilata di moda
dedicata ai bambini, presso le ex scuole di Via Tartarotti (sede della segreteria
di Artingegna). È confermata la presenza dell’ospite straniero, la provincia russa
di Ivanòvo
che espone prodotti dell’artigianato artistico russo.

Una delle tante novità di quest’edizione, è l’attenzione che si è voluta dedicare alla
aziende artigiane trentine legate al settore alimentare. Si è pensato quindi alla
realizzazione di un percorso del gusto dove è possibile degustare l’eccellenza
del gusto artigiano trentino
, ovvero, formaggi, mozzarelle, salumi, mostarde e
confetture, olio d’oliva, aceti di diversa natura, biscotti secchi e praline di cioccolato,
sidro e derivati della mela, sottoli e prodotti della pescicoltura, farine particolari, birra,
spumanti, grappe e distillati. Sono previsti dei momenti di degustazione guidata a
tema
, alla presenza del produttore e di un esperto in materia che completi ed integri
le informazioni. Ecco il calendario delle degustazioni: sabato alle ore 15.30 “Freschi
formaggi e gustose mostarde…esaltazioni di gusto”, alle ore 16.30 “L’arte dei salumi
ed i piaceri del vino”, alle ore 17.30 “Golose tentazioni...” e alle ore 18.30 “Da fresche
vinacce… armonia d’aromi”. Domenica 7 settembre alle ore 15.30 “Insolite proposte:
il salmerino alpino e la polenta”, alle ore 17 “Gustose tentazioni...”, alle ore 18 “3
distillati che raccontano la montagna: Genziana, Imperatoria e Ginepro” e alle ore 19
“TRENTODOC le bollicine del Trentino ed i formaggi della Valle del Chiese”.
La partecipazione è gratuita, previa prenotazione presso lo stand n. 1 di CEii Trentino
in Piazza Malfatti e salvo disponibilità dei posti. Le degustazioni si tengono presso
le Ex Scuole di Via Tartarotti.

In occasione di Artingegna 2008, la Strada del vino e dei sapori della Vallagarina
si trasferisce a Rovereto! La Strada del vino non poteva mancare: in qualità di partner,
occuperà un posto di primo piano. Infatti come già nel 2006 la Strada del vino avrà
sede presso una prestigiosa quanto “ariosa” sede, nei giardini dell’Ex- Tavolare,
in via Carducci, cuore pulsante dell’evento. In questa sede, ogni giorno si alterneranno
ristoratori e produttori soci della Strada del vino. Sarà un momento assai interessante,
perché per una volta i ristoratori lagarini chiuderanno “virtualmente” i loro ristoranti
per essere nel cuore delle attività produttive e artigianali trentine. In questo modo
potranno far gustare le preparazioni più originali, frutto dall’estro creativo abbinato
all’abilità maturata dall’esperienza in cucina…vere preziosità lagarine! La formula
individuata in questi ultimi anni, ovvero del piatto unico abbinato ad una ricca selezione
di vini al bicchiere, permetterà agli ospiti di fermarsi nello stand con una certa
tranquillità senza far perdere loro le tante curiosità e gli appuntamenti di Artingegna.
I sei ristoranti presenti in questa occasione e tutte le aziende produttrici accoglieranno
il visitatore in un ambiente caldo, che richiama lo spirito di una tipica osteria trentina
riscaldato dalle elaborazioni artistico-artigianali del gruppo TuningArt. Il Ristorante
sarà aperta tutte le sere della manifestazione, dalle 19.00 in poi, mentre sabato 6 e
domenica 7 settembre si potrà prendere posto anche a pranzo a partire dalle 12.00.

ARTINGEGNA 2008 è dedicata soprattutto alle famiglie. Per i bambini è prevista
un’attività di animazione con laboratori e racconti di fiabe curati dal Gruppo Scout
CNGEI, giovedì e venerdì dalle 19.00 alle 23.00, sabato e domenica, dalle 15.00 alle
23.00 in Via Roma presso lo Stand n. 98. Presso questo spazio dedicato ai più piccoli,
è in programma anche un laboratorio di disegno sotto la guida di Fabio Vettori,
l’artista trentino “delle formichine” nelle giornate di sabato e domenica alle ore 15.30.
Sempre per i bambini e le loro famiglie, nell’ambito delle dimostrazioni artigianali dal
vivo a cura del gruppo di acconciatori e sarti, è prevista una sfilata di moda del capo
di abbigliamento che è tornato in auge proprio da questa stagione, ovvero il grembiule
per la scuola, domenica alle ore 16.00 in Via Tartarotti presso lo stand n. 3.
Imperdibile la caccia al tesoro per le vie del centro storico della città alla ricerca
delle botteghe artigiane eccellenti aderenti a “St.Art - Strade dell’Artigianato”,
domenica mattina, ritrovo alle ore 10.00 in Piazza Malfatti presso lo stand n. 37 di CEii
Trentino.

E veniamo ora ai grandi eventi che caratterizzeranno le quattro giornate espositive.
Per la prima serata è previsto un momento di grande festa con l’orchestra Haban
Ahora
, composta da nove musicisti di nazionalità cubana. Nelle esecuzioni di questa
orchestra si avverte tutto il gusto della tradizione e della cultura del tropico.
La performance che il gruppo propone è fortemente caratterizzata dai ritmi e dai
sapori della musica cubana e quindi in grado di coinvolgere il pubblico in una serata
all’insegna delle atmosfere caraibiche e del ballo.
La serata di venerdì è dedicata alla musica di Elisa Amistadi, cantautrice trentina
straordinarie qualità vocali nella voce, estremamente ispirata, grandi doti
interpretative, sensibilità, controllo tecnico e, soprattutto, la capacità di arrivare
in modo diretto al cuore di chi l’ ascolta. Anche i suoi testi colpiscono per qualità
poetica e profondità.
Il sabato sera è all’insegna della straordinaria comicità di Loredana Cont, l’autrice
dialettale del momento. Le sue storie prendono corpo da situazioni di ordinaria e
tranquillizzante quotidianità che si complicano e si risolvono in maniera esilarante,
basate sugli equivoci, sulla battuta veloce, sull’umorismo, sulla comicità. I suoi
personaggi, tratteggiati con cura e mai banali, sono protagonisti a volte di situazioni
che sono memoria; più spesso rappresentano l’attualità con i suoi piccoli e grandi
problemi, visti con l’occhio dell’autore che sa cogliere l’aspetto divertente e porgerlo
al pubblico in un contesto di scoppiettante e scanzonata ironia.
L’ultima serata è dedicata ad Enzo Avitabile e i Bottari di Portico, un concerto
ad alto tasso di ritmo e comunicazione. Enzo Avitabile ha dato inizio a questo originale
progetto artistico/culturale/creativo con i Bottari, alcuni artigiani di Portico, artigiani e
artisti specializzati nella costruzione di botti e nel loro collaudo che da tradizione viene
fatto suonando e utilizzando la botte come strumento percussivo. Ciò che ne esce è
una musica di grande impatto, anche in virtù della presenza sul palco di una ventina
tra musicisti e percussionisti, che trascina nella danza. Gli spettacoli avranno luogo
alle ore 21.00 presso il Piazzale “Ex Bimac” e l’ingresso sarà gratuito.

Ma ARTINGEGNA 2008 non è solo Artigianato, è Arte, è Cultura.Partiamo dalla visite
guidate
, come quelle organizzate dalla Biblioteca Civica di Rovereto alla mostra
“L’industrializzazione a Rovereto: scelte municipali del secondo
dopoguerra”
, in programma da venerdì a domenica, dalle ore 9.00 alle 12.00
dalle 14.00 alle 17.00, con ritrovo in C.so Bettini, 43.
Visite guidate anche alla scoperta dei laboratori delle botteghe artigiane del
centro storico di Rovereto in collaborazione con l’APT di Rovereto e Vallagarina.
In occasione di Artingegna infatti, il visitatore ha la possibilità di entrare in una bottega
artigiana e vivere l’emozione di una lavorazione dal vivo, provare ad essere Artigiano
anche solo per un’ora.

Ecco le proposte:

Bottega d’Arte Gabbana
. “Bottega d’Arte: il gusto delle cose belle”: cornici, quadri,
doratura a foglia, restauro, decorazione e decoro tirolese: un connubio tra ricerca
e tradizione;

Cosmoserbelab
. “Formule magiche e gelosi segreti delle erbe officinali”: estratti
di erbe medicali realizzati con antichi alambicchi e percolatori;

La Bottega della Pasta
. “Non solo pasta….ma tanto amore e fantasia!”: gusto
e tradizione rivisitati in ricette semplici e genuine;

Lee Amorim
. “Diventa stilista per un giorno”: libera la fantasia, scopri i tessuti più
pregiati, crea l’abito dei tuoi sogni;

Linea Luce
. “Armonia delle forme, rispetto delle proporzioni e ricerca della purezza
della luce: il nuovo stile per illuminare la vostra casa”: partecipa alla progettazione
e creazione di una lampada d’arredo;

Paolo Aldi
. “I segreti della stampa fotografica: i linguaggi dell’arte”: un emozionante
percorso attraverso il linguaggio della stampa fotografica: il confronto tra le tecniche
ottocentesche e quelle più moderne in una dimostrazione pratica all’interno
del moderno atelier;

Terzo Fuoco. “Pittura su porcellana: tecnica e sensibilità”: ammira l’artista mentre
realizza la sua opera e apprendi i segreti delle tecniche di rifinitura.

La partecipazione alle visite guidate è gratuita. Per garantire ad ogni partecipante
“un posto in prima fila” e consentire di vivere pienamente l’emozione di questa
esperienza, le visite sono organizzate in piccoli gruppi. Le prenotazioni sono raccolte,
dal 4 al 7 settembre, presso la sede dell’APT in C.so Rosmini, 6 dalle ore 9.00 alle ore
18.30. Le visite si svolgono da venerdì a domenica dalle ore 10.00 alle ore 14.00.
Il ritrovo è presso la sede dell’APT Rovereto e Vallagrina in C.so Rosmini, 6.

È possibile immaginare il clima che si respirerà in queste quattro giornate dedicate
all’artigianato. Tutto il centro storico di Rovereto sarà coinvolto, ci sarà movimento
e aria di festa. Non solo gli artigiani, ma tutte le attività saranno coinvolte nella
manifestazione. Un esempio, le vetrine delle attività commerciali del centro
storico sono coinvolte in un concorso per la “miglior” vetrina a tema. Iniziativa a cura
del Consorzio “Rovereto in Centro”.

In occasione di Artingegna, la città di Rovereto sarà in festa. Per quanto riguarda le
mostre a corollario della manifestazione, il Museo Civico di Rovereto è presente
con un’esposizione nella sala comunale Roberto Iras Baldessari, di alcune proposte che
interagiscono con il mondo dell’artigianato soprattutto ad alta tecnologia. Il progetto
è caratterizzato dalla presentazione di una tecnologia che permette, tramite la lettura
di un codice a barre, di immagazzinare su un palmare i dati relativi a quadri o altre
opere d’arte e poi leggerle a casa o in azienda. La presentazione ufficiale
dell’attivazione di una Web Tv “Sperimentarea.TV: la web TV della scienza” è
in programma venerdì alle ore 11.00 presso la Sala Convegni del Museo Civico. Si è
inteso altresì cogliere l’occasione dell’inaugurazione della mostra “Regina Philippona
Disertori. Amsterdam 1886-Milano 1997. La donazione del figlio Andrea al Museo
Civico di Rovereto” per sperimentare “My Show”, l’innovazione adottata dal Museo
Civico di Rovereto, un’audioguida che permette, oltre all’ascolto delle informazioni
relative alle opere esposte, anche di “portarsi a casa” i percorsi, le immagini e i
contenuti più graditi, scoperti durante la visita alla mostra. L’appuntamento è quindi
con “My Show ad Artingegna 2008. Dal dato al pensato: il Museo infinito”
giovedì 4 settembre alle ore 18.00, presso la sala comunale Baldessari in via Portici, 14.

L’Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia ripropone la Mostra
itinerante di fotografie storiche dell’artigianato “Sapere d’Artigiano” nella Chiesetta
del Redentore in via della Terra, mentre nello stand n. 1 Via Tartarotti, in una struttura
di grande fascino, viene ripresentata la Mostra “La cassa della sposa” grande
successo alla “Triennale del Legno” di Trento nella primavera scorsa.
La Scuola Musicale Jan Novák di Villa Lagarina sarà presente con momenti musicali
a cura di allievi e insegnanti nei giorni di giovedì e venerdì, dalle ore 17.00 alle 19.00
presso o stand n° 68 in Via della Terra, mentre sabato dalle ore 17.00 alle 19.00
e domenica dalle ore 16.00 alle 17.00, i momenti musicali saranno offerti
dall’Associazione Altra Musica di Brentonico con il Gruppo d’Archi Versus.
L’attenzione è però puntata al grande appuntamento culturale del sabato mattina,
il convegno internazionale su un tema di stretta attualità quale l’Energia e l’Ambiente,
dal titolo “Efficienza energetica: chimera o grande opportunità di sviluppo
sostenibile?”
, in programma per sabato alle ore 10.00 presso il Museo Civico, con
la straordinaria partecipazione di Mario Tozzi, noto giornalista e conduttore televisivo
di Rai3. Il programma prevede l’intervento di saluto dell’Assessore alle finanze,
industria e artigianato, lavoro e rapporti con le aziende partecipate del Comune
di Rovereto, Paolo Farinati, al quale seguiranno gli interventi di Paolo Battocchi,
Presidente di Trentino Servizi, di Gianni Lazzari, Amministratore Delegato di Habitech,
Antonio Miotello, Direttore del Laboratorio IdEA (Idrogeno, Energia, Ambiente)
del Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento e… Le conclusioni sono tenute
dall’Assessore provinciale alla Programmazione, Ricerca e Innovazione, Gianluca
Salvatori.

Imperdibile quindi l’inaugurazione di ARTINGEGNA 2008, in programma giovedì 4
settembre alle ore 16.00 all’inizio di via Tartarotti
.



IL CATALOGO DEGLI ESPOSITORI DI ARTINGEGNA 2008
14 agosto 2008

Inserita la sezione del catalogo degli espositori di Artingegna 2008.



ARTINGEGNA 2008 PER GRANDI E BAMBINI

11 agosto 2008

Una delle novità di ARTINGEGNA 2008, è l’attenzione che si è voluta dedicare
alle aziende artigiane trentine legate al settore alimentare. Si è pensato quindi
alla realizzazione della “Strada del gusto”, ovvero un “percorso” dove saranno
collocate le 19 aziende di produzione alimentare artigiane, presenti con proprio stand
o in abbinamento ad altre e dove si potranno degustare formaggi, mozzarelle, salumi,
mostarde e confetture, olio d’oliva, aceti di diversa natura, biscotti secchi e praline
di cioccolato, sidro e derivati della mela, sottoli e prodotti della pescicoltura, farine
particolari, birra, spumanti, grappe e distillati. Particolare attenzione sarà riservata
ai momenti di degustazione guidata a numero chiuso e previa prenotazione, previsti
nei pomeriggi di sabato e domenica la presentazione da parte del produttore
e la presenza di un esperto in materia che completi ed integri le informazioni.
Ecco in anteprima, il calendario delle degustazioni.


Sabato 6 settembre

ore15.30
“Freschi formaggi e gustose mostarde…esaltazioni di gusto”

ore 16.30
“L’arte dei salumi ed i piaceri del vino”

ore 17.30
“Golose tentazioni...”

ore 18.30
“Da fresche vinacce…armonia d’aromi”


Domenica 7 settembre

ore 15.30
“Insolite proposte: il salmerino alpino e la polenta”

ore 17.00
“Gustose tentazioni...”

ore 18.00
“3 distillati che raccontano la montagna: Genziana, Imperatoria e Ginepro”

ore 19.00
“TRENTODOC le bollicine del Trentino ed i formaggi della Valle del Chiese”


Le degustazioni si terranno presso le Ex Scuole di via Tartarotti. La partecipazione
è libera salvo prenotazione e disponibilità dei posti. Le prenotazioni saranno raccolte
direttamente presso lo stand di CEii Trentino n. 1 in Piazza Malfatti, a partire dalle ore
10 di sabato 6 settembre sino ad esaurimento dei posti disponibili.

Ai bambini verrà dedicato un ricco calendario di appuntamenti.
Giovedì e venerdì, dalle ore 19 alle ore 23.00, sabato e domenica dalle ore 15.00
alle 23.00, presso lo stand n. 95 di via Roma, sono previste attività di animazione
con laboratori e racconti di fiabe
dedicati ai più piccoli, curate dal Gruppo Scout
CNGEI.

I bambini si cimenteranno in attività ludiche manuali e in un “mini corso” di cucina.
È previsto inoltre un laboratorio di disegno sotto la guida di Fabio Vettori, l’artista
trentino “delle formichine”. Sabato sera, una sfilata di moda di grembiulini per la
scuola, vedrà i bambini protagonisti in passerella.

Inoltre, per bambini e famiglie verrà organizzata una caccia al tesoro per le vie
del centro storico della città alla ricerca delle aziende aderenti al progetto ST.ART
Strade dell’Artigianato. Ricchi premi per tutti. Iscrizioni presso lo stand di CEii Trentino
n. 1 in P.zza Malfatti.

Ulteriore iniziativa proposta in occasione di ARTINGEGNA 2008 sono le visite
guidate
all’interno dei laboratori delle aziende artigiane del Centro Storico di Rovereto
aderenti a ST.ART. Venerdì e sabato mattina, le porte dei laboratori artigiani si
apriranno al pubblico
per far conoscere la realtà più intima della propria attività,
organizzando brevi dimostrazioni e/o laboratori, degustazioni. La prenotazione
sarà presso l’ApT di Rovereto. Ai visitatori verrà inoltre fornita una mappa
con la dislocazione delle aziende e con una breve descrizione della loro attività.



GLI EVENTI ARTISTICI DI ARTINGEGNA 2008
8 agosto 2008

Inserita la sezione degli eventi artistici di Artingegna 2008.



PRESENTATA ARTINGEGNA 2008, LA MOSTRA PROVINCIALE
DELL'ARTIGIANATO PER ECCELLENZA

COMUNICATO STAMPA -
Trento, 23 giugno 2008


Guarda le foto della presentazione di Artingegna 2008

La macchina organizzativa
del più importante evento
provinciale dedicato
all'artigianato, ha già scaldato
i motori. Lunedì 23 giugno,
in una conferenza stampa
tenutasi presso la Sala del
Consiglio del Municipio di
Rovereto
, è stata presentata
Artingegna 2008 che si terrà
dal 4 al 7 settembre prossimi
nel centro storico di Rovereto.
Molte le autorità che hanno
voluto tenere a battesimo
questo rinnovato appuntamento
per la più tradizionale delle
Mostre dedicate all'artigianato trentino, presentata per quest'edizione 2008, nel segno
dell'eccellenza. Ad aprire la lunga serie di interventi, il Sindaco del Comune
di Rovereto
, Guglielmo Valduga ed il suo Assessore alle finanze, industria
e artigianato, lavoro e rapporti con le aziende partecipate, Paolo Farinati
.
A seguire, dopo l'intervento del Presidente comprensoriale dell'associazione
Artigiani e Piccole Imprese di Rovereto Andrea Benoni, il Presidente del
Comitato organizzatore di Artingegna 2008, Ilos Parisi
ha presentato la sua
relazione nella quale ha fornito i primi dati relativi alle quattro giornate espositive,
soprattutto in relazione alle adesioni, alle nuove strutture espositive e al calendario
degli eventi collaterali. Presentati i partner della manifestazione, il Presidente ha
snocciolato i primi dati relativi alle presenze degli artigiani: 33 aziende del settore
produzione e servizi, 28 aziende del settore artistico, 19 aziende del settore
della produzione alimentare artigiana
che assieme alle 30 aziende già
insediate nel centro storico
, portano ad un totale di 110 aziende artigiane
aderenti alla manifestazione
.

Sono inoltre previste la presenza di un ospite straniero, la provincia russa
di Ivanòvo che esporrà prodotti dell'artigianato artistico russo e l'Associazione
Amici del senatore Giovanni Spagnolli onlus
impegnata in progetti internazionali
di aiuto nei paesi africani. Oltre alle singole esposizioni, saranno particolarmente
interessanti le dimostrazioni che verranno proposte all'interno di alcuni stand.
Oltre agli espositori che in alcuni casi eseguono lavorazioni dal vivo, è prevista
infatti la presenza di artigiani che daranno dimostrazione di particolari lavorazioni
come il ferro battuto, il legno, la lavorazione dei preziosi e della ceramica. Alcune
acconciatrici poi, coinvolte in uno stand comune, presenteranno delle acconciature
realizzate direttamente sul posto, intervallando il lavoro con momenti
di intrattenimento musicale che nelle serate di venerdì e sabato si evolveranno in un
evento spettacolo con sfilate e balletti. Una delle novità di quest'edizione, è l'attenzione
che si è voluta dedicare alla aziende artigiane trentine legate al settore alimentare.

Basti pensare che in Trentino
sono circa 400 le aziende
del settore: un'arte, quella
dell'artigianato alimentare
trentino, non ancora forse
giustamente valorizzata
e promossa. Un'arte
caratterizzata da punte
d'eccellenza, che fonda le sue
radici nella tradizione, e quindi
nella qualità dei prodotti, con
un occhio al futuro, come può
essere il prodotto biologico,
capace di essere anche
altamente innovativa, se si
pensa alle strumentazioni
tecnologiche di cui sono dotate
oggi le aziende del settore. Senza contare l'attenzione per il cliente che abbinata
all'indiscussa qualità, fa del prodotto alimentare dell'artigianato trentino, uno degli
ingranaggi su cui ruota il nostro turismo.
Artingegna 2008 non poteva non prestare una particolare attenzione a questa realtà.
Si è pensato quindi alla realizzazione della "Strada del gusto", ovvero un percorso
dove saranno collocate le 19 aziende di produzione alimentare artigiane,
presenti con proprio stand o in abbinamento ad altre, dove si potranno assaggiare
formaggi, mozzarelle, salumi, mostarde e confetture, olio d'oliva, aceti di diversa
natura, biscotti secchi e praline di cioccolato, sidro e derivati della mela, sottoli
e prodotti della pescicoltura, farine particolari, birra, spumanti, grappe e distillati.

Particolare attenzione sarà riservata ai momenti di degustazione guidata
a numero chiuso e previa prenotazione, previsti nei pomeriggi di sabato e domenica
la presentazione da parte del produttore e la presenza di un esperto in materia che
completi ed integri le informazioni. Sempre per quanto riguarda le esposizioni, sono
state segnalate le importi presenze istituzionali che faranno vivere i luoghi storici
del centro. Il Museo Civico di Rovereto sarà presente con un'esposizione nella
sala Baldessari, di alcune proposte che interagiscono con il mondo dell'artigianato
soprattutto ad alta tecnologia. Il progetto sarà caratterizzato dalla presentazione di
una tecnologia che permette, tramite la lettura di un codice a barre, di immagazzinare
su un palmare i dati relativi a quadri o altre opere d'arte e poi leggerle a casa o
in azienda. Inoltre verrà presentata l'attivazione di una Web Tv con una cerimonia
ufficiale nel corso della manifestazione. La Scuola Musicale di Rovereto, in
occasione dell'anniversario dei 100 anni di riconoscimento Municipale, esporrà alcuni
preziosi strumenti storici, allietando i visitatori con le esibizioni di un quartetto d'archi.
Inoltre è previsto un concerto con un'orchestra da camera nella Chiesa di S. Marco
o del Suffragio. La Biblioteca Civica e Archivi storici di Rovereto proporrà
una mostra dal titolo “L'industrializzazione a Rovereto: scelte municipali del secondo
dopoguerra” presso il Palazzo dell'Annona. La mostra esporrà i documenti più
significativi, arricchiti da materiali vari e relativi al contesto o alle attività industriali
che presero corpo. L'istituto d'Arte Depero realizzerà nella propria sede di via
della terra un'esposizione con il coinvolgimento di un'artista che collabora con l'istituto.

Inoltre è previsto il coinvolgimento del settore fotografia/cinematografia con la
realizzazione, da parte degli studenti, di filmati sullo svolgimento della manifestazione
con particolare interesse nel confronto dei visitatori. L'Istituto Professionale
Veronesi e l'Opera Armida Barelli di Rovereto
saranno presenti con un loro
singolo stand animato da insegnanti e studenti. L'Associazione Artigiani e Piccole
Imprese della Provincia
presenterà la Mostra itinerante di fotografie storiche
dell'artigianato “Sapere d'Artigiano” nella Chiesetta del Redentore in via della Terra.
Il gruppo Scout CNGEI
si occuperà dell'animazione e intrattenimento dei bambini
durante tutti i pomeriggi.

Il Presidente si è soffermato quindi, su una delle più importanti novità di questa
edizione: le nuove strutture espositive. Il circuito espositivo ricalcherà quello
tradizionale: il percorso riguarderà via Tartarotti, via Roma, via Rialto, via della
Terra
, via Portici e via Mercerie, con l'estensione alle vie confinanti dove hanno
sedi attività artigiane. Le piazze coinvolte riguarderanno piazza Damiano Chiesa,
piazza Erbe, piazza Malfatti e piazza Suffragio.

La volontà di rinnovare
un evento di forte tradizione
come la mostra provinciale
dell'artigianato, non poteva
che trovare concretizzazione
nelle strutture espositive.
Dopo una lunga progettazione,
in base anche a studi mirati,
si è giunti alla realizzazione
di queste strutture,
assolutamente nuove
e dal design accattivante.
Il prototipo sarà presto
a disposizione
degli artigiani
e di chiunque intenda
prenderne visione presso
il piazzale dell'Associazione
Artigiani di Rovereto. Sicuramente si tratta di investimento importante per l'ente
organizzatore che ha inteso pensare al futuro, ad un utilizzo duraturo negli anni
ma soprattutto a servizio degli artigiani trentini in occasione di altre manifestazioni.
Proprio per il valore di queste strutture e per avvalersi di un'occasione di "collaudo"
che attesti il raggiungimento degli obiettivi, si è inteso realizzare per questa edizione
un numero di venti stand che troveranno giusta collocazione in via Tartarotti,
in Piazza Erbe e in Piazza Malfatti. A queste nuove strutture si affiancheranno
delle tensostrutture tradizionali che verranno installate nelle piazze Damiano
Chiesa e Suffragio. È inoltre previsto il padiglione della ristorazione all'interno
del giardino ex catasto di via Tartarotti gestito anche in questa occasione
dalle aziende della "Strada del Vino e dei Sapori della Vallagarina".

La relazione del presidente si è conclusa con il tanto atteso calendario delle
manifestazioni collaterali
. Il criterio seguito nella definizione del palinsesto
delle proposte artistiche è quello di presentare nelle quattro serate della
manifestazione delle proposte artistiche piuttosto diverse tra loro con l'intento
di animare la manifestazione nei modi più diversi. La scelta è caduta su due artiste
locali, Loredana Cont con la sua straordinaria comicità e la cantautrice Elisa
Amistadi
, recentemente premiata al Festival di Mantova e Premio come miglior
Artista Trentina 2008. Il ritmo di salsa del gruppo cubano Haban'Ahora,
inaugurerà la prima serata di spettacoli. L'ultima serata sarà dedicata ad Enzo
Avitabile e i Bottari
di Portico per chiudere alla grande con un concerto ad alto
tasso di ritmo e comunicazione.

Per quanto riguarda gli appuntamenti culturali, è stato segnalato il convegno
internazionale
su un tema di grande attualità quale l'utilizzo del solare/fotovoltaico.
Interverranno Antonio Miotello, Direttore del Dipartimento di Fisica dell'Università
di Trento, Paolo Batocchi, Presidente di Trentino Servizi, Gianni Lazzari,
Amministratore Delegato del Distretto Tecnologico Trentino e Vigilio Nicolini,
Presidente del BIM del Chiese. Alla relazione del Presidente Parisi, sono seguiti gli
interventi dei tre assessori provinciali presenti alla conferenza stampa: Franco
Panizza
, assessore all'artigianato, cooperazione e trasporti, Tiziano Mellarini,
assessore all'agricoltura, commercio, turismo e Mauro Gilmozzi, assessore
all'urbanistica, ambiente e lavori pubblici.

La conferenza stampa si è conclusa con l'intervento del Presidente
dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento,
Dario Denicolò
. L'appuntamento è per la cerimonia d'inaugurazione che
si terrà giovedì 4 settembre alle ore 16.00 all'ingresso di via Tartarotti.


CIRCA SETTANTA AZIENDE ARTIGIANE
PER ARTINGEGNA 2008

COMUNICATO STAMPA - Trento, 9 giugno 2008

Si è riunito presso la sede dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese di Rovereto,
il comitato organizzativo di Artingegna 2008, la Mostra provinciale dell'Artigianato
che si terrà nel centro storico di Rovereto dal 4 al 7 settembre prossimi.

Chiuse definitivamente le adesioni da parte degli espositori, sono 67 le aziende
artigiane
che parteciperanno a questa edizione di Artingegna 2008, ovvero 30
del settore produzione e servizi, 27 del settore artistico e 10 del settore alimentare.
È tempo di delineare la “geografia” della mostra: le aziende esporranno in un percorso
che interessa il cuore storico della città, ovvero via Tartarotti, via Roma, via Rialto,
via della Terra, via Portici e via Mercerie, con l'estensione alle vie confinanti dove
hanno sedi attività artigiane. Saranno coinvolte nell'esposizione anche piazza Damiano
Chiesa, piazza Erbe, piazza Malfatti e piazza Suffragio.

Per quest'edizione 2008 che vede l'appuntamento storico dell'artigianato provinciale
in una veste completamente rinnovata, non poteva mancare un'attenzione particolare
alle strutture espositive che ospiteranno gli artigiani. Negli stand, durante i giorni della
mostra, accanto alle produzioni artigianali, sarà possibile assistere a dimostrazioni
di particolari lavorazioni come il ferro battuto, il legno, la lavorazione dei preziosi
e della ceramica. All'artigianato alimentare trentino inoltre, verrà dedicato un
“percorso” del gusto, dove verranno presentati i prodotti d'eccellenza del settore.

Saranno organizzati dei momenti di degustazione guidata, con presentazioni
e approfondimenti da parte di un esperto. Accanto agli artigiani, molte saranno
le presenze istituzionali che esporranno nei palazzi e nei luoghi storici del centro:
il Museo Civico, la Scuola Musicale, la Biblioteca Civica e l'Istituto d'Arte Depero
tra quelli roveretani.

Le nuove strutture espositive ed il calendario di eventi sono il tema clou dell'attesa
conferenza stampa di presentazione di Artingegna 2008 indetta per lunedì 23 giugno
p.v. alle ore 11.00
presso la Sala del Consiglio Comunale di Rovereto.



ARTINGEGNA 2008: L'ARTIGIANATO D'ECCELLENZA
IN MOSTRA A ROVERETO

Una nuova immagine per un appuntamento storico all'insegna dell'eccellenza
artigiana trentina.


La Città di Rovereto attende il più importante appuntamento provinciale
legato all'Artigianato trentino, la storica Mostra provinciale dell'Artigianato.
Se l'edizione del 2006 ha avuto il merito di far rinascere, dopo quindici anni, un evento
storico rimasto comunque nella mente e nel cuore dei roveretani, la manifestazione,
proprio grazie alle sue profonde radici e al suo immutato valore, ha trovato la capacità
di rinnovarsi e di proporsi con un'immagine diversa.

È così che, dal 4 al 7 settembre prossimi, vivrà nel centro storico di Rovereto
ARTINGEGNA 2008. L'intenzione dell'organizzatore, CEii Trentino (il Consorzio
nato su impulso dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia
e di cui il Comune di Rovereto è socio
) è quella di proporre una manifestazione
caratterizzata da novità significative rispetto al passato, realizzando questo
momento di cambiamento non come taglio netto di quanto è stato, ma come un
necessario atto di rinnovamento nel solco della promozione dell'Artigianato trentino.

L'obiettivo infatti è quello di investire un patrimonio di arte, storia, tradizioni
e di innovazione, facendo emergere la qualità e l'eccellenza delle produzioni
artigianali trentine e realizzando un'occasione di rilievo che le sappia valorizzare.
Il rinnovamento ha la sua sorgente nel cambio radicale della denominazione
stessa dell'evento. ARTINGEGNA 2008, è un connubio tra elementi vitali
dell'artigianato, "arte" e "ingegno", due ingredienti virtuosi di un prodotto
d'eccellenza. È anche una corrispondenza tra "Artigiano", colui che esercita un'arte
e "ingegno", un elemento caratterizzante di chi ancora oggi apprende quest'arte
e la tramanda alle nuove generazioni.

La nuova denominazione inoltre, intende richiamare intenzionalmente anche gli
elementi distintivi della manifestazione, la biennalità e l'edizione, rafforzandone
in questo modo l'unicità. Il nuovo logotipo è caratterizzato da un segno di colore
arancione che richiama sia una bandiera in uso nei tornei medievali come evento
festoso, sia una fumaiola quale elemento di continuo lavoro e impegno del mondo
artigiano.

Certamente si tratta di un cambiamento che non tocca solo l'immagine dell'evento,
ma che vuole vedersi realizzato anche nella sostanza. Seguono infatti la filosofia che
ha ispirato e che caratterizzerà quest'edizione 2008, una consapevolezza del valore
di un centro storico
, cuore pulsante della città e cuore storico della manifestazione
e un preciso intento di amalgamarsi con esso con uno sforzo progettuale che
garantisca il rispetto della sua identità e della sua immagine.

Segno concreto di questa volontà sono i nuovi spazi espositivi, realizzati
con un design nuovo e accattivante e pensati per ospitare le produzioni e i servizi
dell'artigianato trentino. A corollario dell'esposizione, è previsto un fitto calendario
di attività
che faranno vivere i cortili e i palazzi del centro storico, assieme a incontri
culturali ed appuntamenti di intrattenimento, tra cui un importante convegno
internazionale
.

L'intento di incardinare la manifestazione su una precisa tematica è un segnale
concreto della “maturazione” e dell'”evoluzione” di questo storico appuntamento.
I tempi infatti sembrano maturi per concentrare l'attenzione su un termine che se
per un verso sembra quasi abusato, dall'altro risulta indicare inevitabilmente l'obiettivo
a cui puntare per fare la differenza sul mercato. ARTINGEGNA 2008 non vuole
essere una mera esposizione dell'artigianato locale ma ciò che di meglio
rappresenta e sa rappresentare l'ingegno
, la creatività e la perizia
del maggior comparto economico trentino.

L'auspicio è che quest'evento, oltre a riconfermarsi come uno dei più importanti
a livello provinciale, porti anche ad una sorta di virtuosa consapevolezza, da parte
di noi trentini, del valore che alimenta l'identità delle nostre produzioni, già peraltro
ben riconosciute e identificate al di là delle nostre montagne.




ARTINGEGNA
L'Artigianato di Eccellenza in mostra a Rovereto



CEii Trentino, Consorzio istituito su impulso dell'Associazione Artigiani e Piccole
Imprese della Provincia, organizza a Rovereto, dal 4 al 7 settembre, ARTINGEGNA,
la Mostra provinciale dell'Artigianato Trentino, un evento di storica tradizione che
ha trovato la capacità di rinnovarsi e di proporsi nell'edizione 2008 con una nuova
immagine.

Si è ritenuto opportuno proporre delle novità significative rispetto al passato vivendo
questo momento di cambiamento non come taglio netto di quanto è stato ma come
un necessario atto di rinnovamento nel solco del patrimonio importante dell'Artigianato
trentino. In questa direzione si propone un cambio radicale del nome, la proposta
di un nuovo logotipo/marchio, fusione di due momenti importanti legati all'Artigiano
come persona e all'Ingegno dell'Uomo e che richiama anche l'elemento distintivo,
la biennalità e la data dell'evento.

Dal punto di vista della manifestazione, si è creduto definire l'allocazione nel Centro
storico di Rovereto con la consapevolezza del suo valore come cuore pulsante della
città e cuore storico della manifestazione, ma con un preciso intento di amalgamarsi
con esso, con uno sforzo progettuale che garantisca il rispetto della sua identità
e della sua immagine.

Segno concreto di questa volontà sono i nuovi spazi espositivi che valorizzeranno
le vie del centro storico: strutture flessibili (di mq. 20), realizzate con un design nuovo
e accattivante, pensate per ospitare le produzioni e i servizi artigianali dell'eccellenza
trentina. ECCELLENZA che è il tema clou di quest'edizione 2008 e per protagonisti,
come sempre, gli artigiani trentini.

È inoltre in programmazione un fitto calendario di attività a corollario che faranno
vivere i cortili e i palazzi del centro storico, assieme a incontri scientifico-culturali
e ad appuntamenti di intrattenimento.


Ilos Parisi
Presidente del Comitato Organizzativo Artingegna 2008






inizio pagina
 
CONVEGNO
Efficienza energetica:
chimera o grande
opportunità di
sviluppo sostenibile?


sabato 6 settembre
alle ore 10.00 presso
il Museo Civico.

continua




MOSTRA
L’industrializzazione
a Rovereto:
scelte municipali
del secondo
dopoguerra


presso la Biblioteca
Civica di Rovereto,
Corso Bettini, 43

continua




Scarica il catalogo espositori (pdf)


Catalogo espositori




ARTINGEGNA
TI PRENDE PER LA GOLA

Incontri con il gusto
artigiano

Scarica il modulo


Visite guidate
Scarica il modulo


Invito alla
presentazione

Scarica il modulo


Invito al convegno
Scarica il modulo


La Strada del vino e dai
sapori della Vallagarina
ad Artingegna

continua


Elenco ristoratori
Strada del vino
continua

 
organizzato da www.ceii.it   Adobe Flash Player
© osiride
 
www.artigiani.tn.it www.comune.rovereto.tn.it www.comprensorioc10.tn.it www.provincia.tn.it www.provincia.tn.it www.ruralerovereto.it www.gruppoitas.it www.gruppotrentinoservizi.it www.trentino.to www.aptrovereto.it